La chiesa della Pietà.

Santa Maria della Visitazione, targa in ricordo dell'architetto G. Massari (1687-1766).
ricerca | mappa
| home
ita | fra | eng | esp
contattaci | copyright

Approfondimenti :: Schede correlate

Galleria video

No video

Galleria foto

immagine didascalia

La chiesa della Pietà.


immagine didascalia

Santa Maria della Visitazione, targa in ricordo dell'architetto G. Massari (1687-1766).


Chiesa della Pietà o S. Maria della Visitazione

Chiamata dai Veneziani semplicemente “la Pietà”, la Chiesa di Santa Maria della Visitazione appartenne all’Ospizio degli Esposti, l’orfanotrofio più famoso di Venezia. L’istituto, fondato nel 1346, godette di una particolare protezione da parte del papa e del doge.

Data l’eccessiva popolarità acquisita dall’orfanotrofio, fu necessario apporre su una parete laterale della chiesa una targa di ammonimento, visibile ancor oggi, che prospettava la dannazione eterna ai genitori intenzionati ad abbandonare i propri figli. La chiesa, risalente al XV secolo, fu ricostruita tra il 1745 e il 1760 da Giorgio Massari, ma la facciata di tipo classico fu aggiunta solo nel 1906. L’interno a pianta ovale è elegante ed impreziosito da un affresco di Giambattista Tiepolo, il Trionfo della fede (1755). Nel ‘700, prima della ricostruzione della chiesa, vi insegnò il famoso compositore e violinista Antonio Vivaldi. Ancor oggi la chiesa, dotata di un’ottima acustica, ospita concerti di musica vivaldiana.


1600 - 1700  -   CASTELLO - rev. 0.1.18

[-A] [+A]

Venezia e le sue lagune

patrimonio dell'umanità: dialogo di culture, quale futuro?

crediti | help