La chiesa di San Zaccaria sul campo omonimo.

Vergine col Putto in trono, pala di Giovanni Bellini.

Vetrate della navata centrale.

Maquette dell'antico complesso di di San Zaccaria.
ricerca | mappa
| home
ita | fra | eng | esp
contattaci | copyright

Approfondimenti :: Schede correlate

Galleria video

No video

Galleria foto

immagine didascalia

La chiesa di San Zaccaria sul campo omonimo.


immagine didascalia

Vergine col Putto in trono, pala di Giovanni Bellini.


immagine didascalia

Vetrate della navata centrale.


immagine didascalia

Maquette dell'antico complesso di di San Zaccaria.


no map

San Zaccaria

La chiesa di San Zaccaria, la cui prima fondazione risale al IX secolo, ha subito nel tempo tali rifacimenti da racchiudere in sé più stili architettonici. L’attuale e imponente facciata con elementi rinascimentali, opera di Gabello e di Mauro Codussi, è della fine del ‘400. All’esterno campeggiano la statua di San Zaccaria sul portone e il campanile in cotto, originale del X secolo. La chiesa ha una pianta a tre navate divise da colonne ed ospita preziose opere pittoriche: una pala di Giovanni Bellini del 1505 e molti dipinti raffiguranti scene religiose o momenti della storia veneziana.
Il monastero adiacente, soppresso con gli editti napoleonici, accoglieva le fanciulle delle più ricche e nobili famiglie veneziane. Era un convento dalle consuetudini di vita piuttosto permissive, perché com’era costume del tempo, molte delle giovani patrizie monacate vi entravano senza alcuna vocazione. 

400 - 1000  -   CASTELLO - rev. 0.1.16

[-A] [+A]

Venezia e le sue lagune

patrimonio dell'umanità: dialogo di culture, quale futuro?

crediti | help