Palazzo Ducale dal bacino di San Marco.

Palazzo Ducale - Balcone centrale. Particolare del leone di San Marco

Il lato sulla piazza durante l'alluvione del '66.

Particolare della loggia ad arcate quadrilobate.

Il giardino dell'Eden, bassorilievo.

Palazzo Ducale. Cortile interno

Sala del Maggior Consiglio.

Capitello con figure
ricerca | mappa
| home
ita | fra | eng | esp
contattaci | copyright

Approfondimenti :: Schede correlate

Galleria video

No video

Galleria foto

immagine didascalia

Palazzo Ducale dal bacino di San Marco.


immagine didascalia

Palazzo Ducale - Balcone centrale. Particolare del leone di San Marco


immagine didascalia

Il lato sulla piazza durante l'alluvione del '66.


immagine didascalia

Particolare della loggia ad arcate quadrilobate.


immagine didascalia

Il giardino dell'Eden, bassorilievo.


immagine didascalia

Palazzo Ducale. Cortile interno


immagine didascalia

Sala del Maggior Consiglio.


immagine didascalia

Capitello con figure


Palazzo Ducale

Nell’anno 810 il Doge Angelo Partecipazio spostò la sede del governo dall’isola di Malamocco alla zona di Rialto. Agli inizi del IX secolo, quando Venezia veniva configurandosi come città, risale la scelta di far edificare il palatium duci (o palazzo del doge), un palazzo fortezza poi distrutto da una serie di incendi. I lavori che condussero Palazzo Ducale all’aspetto che ha oggi iniziarono intorno al 1340 sotto il doge Bartolomeo Gradenigo. Tra i primi artefici si ricordano l’architetto Pietro Basejo e il pittore padovano Guariento. I progettisti, rompendo con la tradizione, costruirono le facciate in marmo rosa di Verona su arcate in pietra d’Istria, con portico sorretto da colonne.

Capolavoro dell’arte gotica, il Palazzo Ducale è formato da tre grandi fabbricati che hanno inglobato e unificato precedenti costruzioni: l’ala verso il Bacino di San Marco (che contiene la Sala del Maggior Consiglio e sede del governo), ricostruita a partire dal 1340; l’ala verso la Piazza (già Palazzo di Giustizia) con la Sala dello Scrutinio, la cui realizzazione iniziò a partire dal 1424; sul lato opposto, l’ala rinascimentale, con la residenza del doge e molti uffici del governo, ricostruita tra il 1483 e il 1565. Un terribile incendio nel 1574, interno al palazzo, distrusse tutto il ricco patrimonio pittorico che vi era stato accumulato. Il prestigio dell'edificio fu tale da influenzare tutta l’architettura civile veneziana: l’intreccio geometrico delle finestrature di origine arabo-musulmana finì per fondersi con le linee tradizionali locali dando vita alle facciate dei palazzi che ancora oggi si specchiano sul Canal Grande. La funzione primaria di Palazzo Ducale come simbolo e cuore della vita politica e amministrativa, finì nel 1797, anno della caduta della Repubblica Veneziana. Oggi è visitabile in quanto Museo di Palazzo Ducale. 


1300 - 1400  -   S. MARCO - rev. 0.1.14

[-A] [+A]

Venezia e le sue lagune

patrimonio dell'umanità: dialogo di culture, quale futuro?

crediti | help