Facciata sul canale.

Accesso dal canale.

Statua da cui deriva la denominazione del Campo. Archivio fotografico APT di Venezia.

Palazzo Mastelli visto di fronte.

Il cammello di Palazzo Mastelli.
ricerca | mappa
| home
ita | fra | eng | esp
contattaci | copyright

Approfondimenti :: Schede correlate

Galleria video

No video

Galleria foto

immagine didascalia

Facciata sul canale.


immagine didascalia

Accesso dal canale.


immagine didascalia

Statua da cui deriva la denominazione del Campo. Archivio fotografico APT di Venezia.


immagine didascalia

Palazzo Mastelli visto di fronte.


immagine didascalia

Il cammello di Palazzo Mastelli.


Palazzo Mastelli in Campo dei Mori

Nel sestiere di Cannaregio, a pochi passi dalla chiesa della Madonna Dell’Orto, in una delle zone più misteriose e particolari di Venezia, sorge il pittoresco Campo dei Mori, con al centro una vera da pozzo in pietra d’Istria del tardo ‘600. Secondo la tradizione popolare i “Mori” erano tre fratelli originari della Morea, Sandi, Afani e Rioba Mastelli. Erano commercianti di seta e spezie che si trasferirono a Venezia nel 1112 dove costruirono Palazzo Mastelli, per farne la sede dei loro commerci. Il palazzo, detto anche del Cammello per l’altorilievo che lo caratterizza, si distingue per la bella facciata sul canale con il piano inferiore in stile rinascimentale e il piano superiore di impronta gotica.
Vicino all’entrata del palazzo, sul lato orientale del Campo e sulle Fondamente della Sensa, si possono ammirare le figure in pietra dei fratelli Mastelli: le statue, forse del XIII secolo, sono scolpite in pietra d’Istria e incastrate nei muri, e una leggenda narra che i tre fratelli furono trasformati in statue a causa della loro avidità.


1100 - 1200  -   CANNAREGIO - rev. 0.1.19

[-A] [+A]

Venezia e le sue lagune

patrimonio dell'umanità: dialogo di culture, quale futuro?

crediti | help